Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Cnservazione

Primi soccorsi

Le prime 48 ore fanno la differenza

In caso di incendio, d'allagamento o di terremoto, anche i supporti sonori incorrono in gravi rischi. I danni più frequenti sono le deformazioni, la decomposizione chimica e il deterioramento delle superfici.

Le perdite a seguito di situazioni estreme derivano principalmente dai danni fisici ai materiali. Molte forme di degrado peggiorano nel tempo, è perciò importante agire al più presto, dopo il verificarsi dell'evento e prima del primo tentativo di riproduzione. Possono altrimenti insorgere danni permanenti, la cui entità supera generalmente quella causata dall'evento stesso.

I lavori di recupero e di pulizia dovrebbero essere eseguiti da personale qualificato. Dopo un incidente convocate un professionista esperto. Non appena il luogo del sinistro è reso sicuro da possibili lesioni alle persone, rimuovete i supporti sonori in modo da evitare che si sporchino o si danneggino ulteriormente.

Nel caso in cui il danno sia arrecato da acque luride, il personale coinvolto deve indossare indumenti protettivi. I supporti sonori devono essere trasportati con cautela in contenitori di plastica o con cartoni rivestiti di buste di plastica, sempre in posizione verticale in modo da non sollecitare le superfici registrate o incise.

In caso di contaminazione da sostanze chimiche liquide, non modificate la posizione e non ruotate i supporti sonori, poiché potreste contribuire alla diffusione del liquido. I supporti sonori devono essere protetti dagli urti con un'imbottitura e isolati dalle oscillazioni di temperatura.

I supporti sonori bagnati sono particolarmente soggetti a degrado. Nell'arco di 24 ore può formarsi la muffa. Per evitarne l'infestazione, conservate questi materiali in ambiente freddo e asciutto fino all'intervento di recupero. Prima di asciugarli eliminate le impurità. Per pulirli usate esclusivamente acqua distillata o demineralizzata fredda.

Ad eccezione delle segnature e di altre etichette, rimuovete il materiale d'accompagnamento cartaceo bagnato al più presto al fine di evitare accumuli d'acqua e possibili formazioni di muffe. Oltre alla muffa, esiste anche il pericolo dell'ossidazione dei rivestimenti di metallo.

A differenza della carta, i supporti sonori bagnati non possono essere congelati né crioessicati. Evitate comunque l'essiccazione mediante esposizione ad una fonte di calore. Non riproducete i supporti sonori bagnati, o già essiccati, senza un'analisi preventiva da parte del personale tecnico.

Le particelle secche, come ad esempio la fuliggine, a seguito di un incendio, o la polvere causata da un terremoto, si spargono nell'ambiente e possono essere eliminate facilmente con un getto d'aria. Conservate i supporti sonori contaminati da queste particelle in luoghi isolati fino alla conclusione degli interventi di pulizia. Non eliminate questo tipo di sporcizia con l'ausilio di liquidi. Non aprite le custodie né i contenitori esposti, fino a che non viene eliminato il rischio di una contaminazione da particelle secche, poiché i materiali custoditi al loro interno forse non sono ancora stati contaminati.

Per una pulizia approfondita dei nastri può essere necessario rimuoverli dai nuclei. È possibile che occorra smontare i nuclei delle bobine, le cassette o le cartucce per pulirle o sostituirle. Un nastro tolto dal nucleo diventa particolarmente fragile, può essere pulito esclusivamente da personale appositamente istruito e non può essere avvolto, riprodotto o immagazzinato prima che sia ultimato il processo di pulizia.

Prima dell'immagazzinamento, della riproduzione o della pulizia, i supporti sonori devono essere acclimatati in un locale apposito, in condizioni ambientali stabili.

Oltre alle minacce palesi per i supporti sonori, in caso di eventi catastrofici, è in pericolo anche il controllo archivistico del materiale. Le segnature e le informazioni riportate sulle etichette, sulle custodie o sui contenitori possono sfumare, dedicate particolare cura al loro recupero. Se un supporto sonoro viene rimosso dal proprio contenitore durante il processo di pulizia, apponete una nota che documenti l'oggetto in modo preciso, e contenga le informazioni necessarie alla sua identificazione.

Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: