Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Patrimonio sonoro

Definizione di "Patrimonio sonoro svizzero"
per la politica di acquisizione della Fonoteca nazionale svizzera

Introduzione

Il termine "patrimonio sonoro" può essere inteso e interpretato in modi diversi a dipendenza del contesto. Per un archivio sonoro, come una fonoteca, questo termine è di primaria importanza, dato che sullo stesso si basa il suo mandato. Una definizione chiara di "patrimonio" fa parte del concetto globale di una fonoteca sul quale si costruiscono non solo le collezioni ma tutte le sue attività, dall'archiviazione a lungo termine alla documentazione, fino alla messa a disposizione di questo patrimonio.

Nell'ambito dello sviluppo di un nuovo concetto per la Fonoteca nazionale svizzera (FN), il termine "patrimonio sonoro" ha dovuto essere definito per consentire una politica coerente di acquisizione delle collezioni. Questo è ancora più importante in quanto la Svizzera non possiede una legge sul deposito legale a livello nazionale. Le definizioni seguenti, quindi, sostituiscono una legge, ma riguardano solo la Fonoteca e il suo mandato di collezione del patrimonio sonoro svizzero.

 

Situazione legale

La politica di acquisizione per la FN deve essere dedotta dai testi della legge federale sulla Biblioteca Nazionale Svizzera (BN), sulla quale si basa la missione della FN, e dallo statuto della Fondazione Fonoteca nazionale svizzera.

 

Acquisizione

 

Collaborazione

Nell'acquisizione di documenti sonori la FN si impegnerà a ricercare la collaborazione di altre istituzioni. La FN non deve acquisire a qualsiasi prezzo tutti i documenti, ma, come centro di competenza del patrimonio sonoro svizzero, cerca di assicurare la corretta tutela e la possibilità di accesso dei documenti che si trovano in altre istituzioni svizzere. In questo caso, la FN cercherà di acquisire una copia d'archivio.

 

Applicazione

L'acquisizione di documenti sonori si basa sulle definizioni esposte sopra ed è attuata nelle "Linee guida per l'acquisizione di documenti sonori e complementari".

L'acquisizione di documenti sonori non deve essere subordinata a difficoltà tecniche o di altro tipo.

 

Collezione

L'attività di raccolta della Fonoteca nazionale svizzera è iniziata nel 1986. Grazie al deposito dell'intero fondo della SUISA e all'integrazione di diverse collezioni, il fondo della Fonoteca Nazionale ha potuto essere completato con numerosi supporti sonori prodotti in precedenza. Considerato che la Svizzera non prevede l'obbligo di un deposito legale, non si può però pretendere di aver esaurito il mandato di collezione, né di conseguenza il fondo acquisito a partire dal 1986 comprenderà tutti i supporti sonori pubblicati. Tutti i supporti sonori sono documentati nella banca dati della Fonoteca e consultabili su questo sito.

SUISA

Schweizerische Nationalbibliothek

Memoriav

Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


La Fonoteca nazionale svizzera fa parte della Biblioteca nazionale svizzera


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: