Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Catalogo

Dettaglio

Questo documento richiede un'autorizzazione per essere ascoltato.
Richiesta di autorizzazione

Direzione del Partito Socialista Ticinese, marzo 1969. Espulsione dei compagni Carobbio, Galli e Martinelli (MC47178)

Descrittore Dewey Partiti socialisti
Note/Commenti Partito Socialista Autonomo
Descrittore Dewey Politica e governo
Note/Commenti Politica Nuova
Modo di registrazione Mono
Lingua della registrazione Italiano
Lingua della registrazione Dialetto ticinese
Genere dell'opera Dibattito
Tecnica MONICO, Nice
Attività Segretaria del PST
Località della registrazione Lugano
Luogo della registrazione SEDE DEL PARTITO SOCIALISTA TICINESE / VIA DELLE AIE 1
Data della registrazione 08.03.1969
Condizioni di registrazione Dal vivo
 
Traccia audio A-B
Index A; B
Titolo della registrazione Direzione del Partito Socialista Ticinese, marzo 1969. Espulsione dei compagni Carobbio, Galli e Martinelli
Partecipante BALLINARI, Silvano
Attività Membro del PST
Partecipante GHISLETTA, Federico
Attività Presidente del PST
Partecipante ONGARO, Ettore
Partecipante BIANCHI
Partecipante CANEVASCINI, Vero
Attività Membro del PST
Partecipante BELLINELLI, Eros
Attività Funzionario RSI
Partecipante BERNASCONI, Orfeo
Attività Membro della Direzione del PST
Partecipante SALATI, Pietro
Attività Membro del PST
Partecipante BERNASCONI, Benito
Attività Membro della Direzione del PST
Partecipante POLLI
Attività Membro del PST
Partecipante GIORGETTI, Helios
Attività Membro del PST
Nomi citati BELLINELLI, Eros (Redattore di Libera Stampa); BALLINARI, Silvano; CANEVASCINI; GHISLETTA, Federico (Presidente del PST); BIANCHI; GIORGETTI, Helios; MARTINELLI, Pietro; CAROBBIO, Werner; GALLI, Elio; SCACCHI, Basilio; CROCE, Benedetto (filosofo italiano, antifascista); FERRER, Francisco (anarchico catalano); SOCRATE (filosofo greco); GALILEI, Galileo (filosofo, astronomo scienziato); GRAMSCI, Antonio (antifascista italiano, fondatore del PCdI); BERNASCONI, Orfeo; BERNASCONI, Benito; AGOSTINETTI, Emilio (Capogruppo socialista in Gran Consiglio); GUEVARA, "Che" Ernesto (rivoluzionario argentino); TSE TUNG, Mao (rivoluzionario cinese, fondatore della Repubblica Popolare Cinese); TOGNI, Camillo (musicista); PIROVANO, Ruggero; LOMBARDI, Riccardo (fondatore del Partito Socialista Unitario); CAMPANA; HUNZIKER, Ernesto
Date citate 01.05.1968
Luoghi citati Locarno; Biasca; Cantone Ticino; Bellinzona; Stabio; Balerna; Mendrisio; Mendrisiotto; Brissago; Val Colla; Melide; Giubiasco; Cassarate;
Temi trattati Reintegrazione e fermezza, due linee di pensiero a confronto; Formulazione scritta delle condizioni basilari per la reintegrazione; Le tre verità; Il richiamo agli statuti; Il Congresso di Bellinzona per la rottura delle intese di sinistra; Reintegrazione degli espulsi e ridiscussione della Direzione di partito; La riunione di Bellinzona per la scissione del PST; I sedicenti compagni neutrali; Sulla necessità del contributo di idee nel rispetto della disciplina di partito; Il contrasto alle manovre scissioniste degli espulsi; Le lettere degli espulsi al PSS; Il documento sull'accordo delle cariche; La richiesta della Sgreteria da parte degli espulsi; La preparazione delle condizioni oggettive e soggettive per la prova risolutiva con la borghesia: sull'impossibilità di un passaggio graduale dal capitalismo al socialismo; Sui rischi di strumentalizzazione del documento di mediazione; Formulazione di una dichiarazione pubblica di intenti; Perplessità sul bacino elettorale del nuovo partito scissionista; I figli dei dirigenti fanno i contestatori di professione
Riassunto I giovani "velleitari, dogmatici e scriteriati di Politica Nuova" scuotono il partito che avverte da subito i contraccolpi dell'espulsione. La discussione verte principalmente sulle proposte di mediazione nel tentativo di ricucire lo strappo. Ma la linea del partito, ricalcata sulle colonne di Libera Stampa, è il solito lapidario "Dentro o fuori" e per stare dentro é necessario "abiurare"; i riferimenti a Galilei e a Socrate nel corso della discussione sono piuttosto emblematici. C'è chi vede in questa vicenda una crisi profonda e ritiene la reintegrazione degli espulsi come unica alternativa per il suo superamento. Gli stessi affermano l'assenza di grandi differenze ideologiche all'interno del partito, riformista e democratico. Libera Stampa rincara la dose accusando di psiuppismo i compagni della riconciliazione. Intanto pero' c'è chi mormora che a Bellinzona stia nascendo un nuovo partito... Un vivido spaccato della vita di un partito burocratico e articolato che si dichiara filialmente legato al Partito Socialista Italiano. Le decisoni finali sono ovviamente rimesse al Congresso, ma come e in che modo saranno presentate le problematiche dalla Direzione è il nodo principale della registrazione.
 
Fondo/Collezione PARTITO SOCIALISTA TICINESE
Numero d'archivio MC47178
Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: