Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Fondi e collezioni

Dettaglio

GALLI, Elio

GALLI, Elio

Quantità, volume o dimensione
7 nastri magnetici, 1 musicassetta

Soggetto produttore
GALLI, Elio

Nota biografica
Nacque a Prato Leventina il 5 aprile 1927. Figlio di Pietro e di Silvia, insegnante, visse fra Brissago e Locarno. Sposò Myriam Baciocchi, dalla quale ebbe tre figli: Sandro, Viviana e Giovanni. Dopo le scuole dell'obbligo frequentò la Scuola Magistrale, conseguendo la patente di maestro di Scuola elementare nel 1946 e quella di docente di Scuola maggiore nel 1949. Frequentò in seguito i corsi di aggiornamento didattico - pedagogico all'Università di Pavia. Insegnò per quarant'anni nelle scuole di Vogorno, Brissago e Locarno, dove fu direttore dal 1960 al 1987, anno del suo pensionamento. Ebbe un ruolo fondamentale quale consulente nella concezione e costruzione delle innovative Scuole elementari dei Saleggi di Locarno, opera dell'architetto Livio Vacchini. In ambito politico e sociale, cresciuto culturalmente alla scuola di Guido Pedroli, Elio Galli fu un militante attivo della sinistra democratica. Giovanissimo, fu eletto sindaco di Brissago (1952-1956) e per molte legislature fu membro del Gran Consiglio ticinese in rappresentanza del Partito socialista e in seguito del Partito socialista autonomo, del quale fu cofondatore. Nella legislatura 1987-1991 fu vicepresidente del Gran Consiglio. Durante gli anni 1972-1980 si occupò dei problemi pianificatori della città di Locarno e fu curatore e animatore della struttura cooperativa delle Librerie Alternative della città. Fra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: "Piccola biblioteca dentro e attorno a una data 1289-1989", pubblicato in occasione del settecentesimo degli Statuti Rustici, edito a cura del Comune di Brissago; la sua partecipazione, fin dal 1965, alla fondazione e redazione del settimanale politico-culturale Politica Nuova. Ricordiamo inoltre la sua partecipazione alla trasmissione televisiva: "A 50 anni dalla rivoluzione russa - i 10 giorni che sconvolsero il mondo". Morì a Brissago il 10 gennaio 1999.

Ambiti e contenuto
I documenti riportano interventi politici, partecipazioni ad emissioni radiofoniche e canti della resistenza.

Lingua della registrazione
Italiano


Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: