Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Nachlässe und Sammlungen

Detail

LEYDI, Roberto

Zeitfolge
1945-2001

LEYDI, Roberto

Umfang
1416 nastri magnetici, 155 musicassette

Provenienz
LEYDI, Roberto

Biographische Angaben
Roberto Leydi (Ivrea 1928 - Milano 2003) comincia a interessarsi alla musica tradizionale negli anni Cinquanta del Novecento, contribuendo in maniera decisiva allo sviluppo dell'etnomusicologia italiana. Ha svolto ricerche sull'intero territorio italiano, in Grecia, Francia, Spagna, Scozia e Nord Africa. Il Fondo è il risultato delle numerose esperienze di ricerca sul campo, di incontri con suonatori, costruttori, informatori, nonché della sua lunga e preziosa esperienza di docente. Per una biografia di Leydi vedi anche https://www4.ti.ch/fileadmin/DECS/DCSU/AC/CDE/pdf/collezioni/leydi/Leydi_scheda_biografica.pdf e http://www.treccani.it/enciclopedia/roberto-leydi_%28Enciclopedia-Italiana%29/

Bestandesgeschichte
Il Fondo è stato donato nel 2002 al Cantone Ticino e per esso al Centro di dialettologia e di etnografia. Gli originali dei nastri magnetici sono stati depositati alla Fonoteca Nazionale Svizzera. Nell'ambito del progetto "Fondo Leydi - documenti sonori" (2003-2009; responsabili Franco Lurà (CDE) e Pio Pellizzari (Fonoteca); collaboratori Stefano Cavaglieri, Rossano Zanga, Silvia Delorenzi, Emiliano Migliorini, Paolo Vinati, Cristina Ghirardini), sostenuto da Memoriav e Cantone Ticino, tutte le registrazioni sono state copiate nell'archivio digitale della Fonoteca Nazionale Svizzera; il CDE conserva copie per la consultazione; i materiali sono stati catalogati definitivamente (sulla base di una preesistente catalogazione dello stesso Leydi) e messi a disposizione del pubblico.

Abgebende Stelle
Il Fondo è stato acquisito dal Cantone Ticino con la Convenzione del 12.7.2002; per la salvaguardia degli originali e la copiatura delle registrazioni nei mesi di novembre-dicembre 2005 è stata sottoscritta una convenzione tra Memoriav, Fonoteca Nazionale Svizzera e Cantone Ticino.

Form und Inhalt
Il Fondo comprende una ricca e articolata collezione di materiali sulla musica e la cultura popolare, che rispecchia i numerosi studi sul canto sociale, la musica liturgica tradizionale, la ballata, gli strumenti musicali e su altri temi ancora, effettuati da Leydi e da altri ricercatori con cui era in contatto. I nastri sono suddivisi principalmente per regione geografica (regioni italiane, stati europei e extraeuropei), per eventi (festival, concerti, spettacoli, convegni) e in minor misura per temi (ballata, cantastorie, circo, zingari, artigiani).

Bewertung und Kassation
Dopo il riavvolgimento dei nastri su supporti nuovi e l'inserimento nella banca dati delle informazioni presenti sulle custodie, una scelta rappresentativa delle custodie e dei supporti originali è stata conservata dal CDE, la parte restante è stata eliminata di comune accordo tra Fonoteca e CDE.

Ordnung und Klassifikation
La suddivisione geografica e tematica, riscontrabile nei titoli dei nastri originali, è da attribuire a Leydi. In fase di successiva catalogazione definitiva non è stato adottato alcun altro criterio.

Zugangsbestimmungen
L'ascolto delle registrazioni è libero presso il CDE e tramite le postazioni della Fonoteca Nazionale Svizzera. I dati della catalogazione sono liberamente fruibili tramite la banca dati online della Fonoteca Nazionale Svizzera.

Reproduktionsbestimmungen
La riproduzione delle registrazioni è di competenza del Centro di dialettologia e di etnografia, al quale Roberto Leydi ha ceduto tutti i diritti su questi materiali (Convenzione del 12.7.2002); restano riservati eventuali diritti d'autore di altre persone coinvolte nelle registrazioni.

Aufnahme-Sprache
Spanisch; Englisch; Griechisch; Albanisch; Hebräisch; Italienisch

Kopien bzw. Reproduktionen
Centro di dialettologia e di etnografia, Bellinzona, segnatura BEL-2004.4.1 - BEL-2004.4.1765.

Verwandte Verzeichnungseinheiten
Fondo Roberto Leydi presso il Centro di dialettologia e di etnografia del Cantone Ticino a Bellinzona, costituito da una discoteca (8122 titoli), una biblioteca (circa 5500 volumi), un'emeroteca (408 titoli), una videoteca (55 titoli) e una collezione di strumenti musicali (652 pezzi): https://www4.ti.ch/decs/dcsu/cde/collezioni/fondo-roberto-leydi/

Veröffentlichungen
E. Migliorini, Il Fondo Roberto Leydi a Bellinzona, "Antropologia Museale", a. 3, n. 6, inverno 2003-2004, pp. 59-60; A. a Marca, Il Fondo Roberto Leydi presso il Centro di dialettologia e di etnografia di Bellinzona, in "Roberto Leydi e la musica popolare. L'eredità scientifica e culturale in area lombarda", atti del convegno tenutosi a Galbiate il 1 giugno 2013.

Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


Eidgenössisches Departement des Innern EDI - Schweizerische Nationalbibliothek NB


© Schweizerische Nationalphonothek. Alle Rechte der elektronischen Veröffentlichung sind der Schweizerischen Nationalphonothek, Lugano, vorbehalten. Die kommerzielle Verwendung der Informationen ist untersagt.
Elektronisch publizierte Informationen und Zitate unterliegen den gleichen Regeln wie gedruckte Texte. Es gilt das Schweizerische Urheberrechtsgesetz (URG). Für Copyright und Zitierregeln siehe: www.fonoteca.ch/copyright_de.htm

URL: