Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Nachlässe und Sammlungen

Detail

ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CULTURA CLASSICA, DELEGAZIONE DELLA SVIZZERA ITALIANA (Conferenze pubbliche)

Zeitfolge
2019-

Provenienz
ASSOCIAZIONE ITALIANA DI CULTURA CLASSICA, DELEGAZIONE DELLA SVIZZERA ITALIANA

Verwaltungsgeschichte
L'Associazione Italiana di Cultura Classica (AICC) è nata a Firenze nel 1897 per volontà del filologo e papirologo Girolamo Vitelli e del suo maestro Domenico Comparetti, coadiuvati da un gruppo di filologi fiorentini. Si chiamava "Società italiana per la diffusione e l'incremento degli studi classici". Il periodo fascista investì anche la Società e la sua rivista, la cui attività fu troncata dai tragici eventi del 1943. Soltanto nel 1951, ad opera di una nuova generazione di studiosi, tra i quali Giacomo Devoto, Giovanni Pugliese Carratelli, Mario Attilio Levi, Concetto Marchesi ed altri, l'Associazione rinacque a Napoli con la denominazione attuale. Finalità principali della Delegazione della Svizzera italiana dell'AICC sono la promozione e la diffusione della cultura classica e dei suoi valori nella Svizzera italiana attraverso conferenze, corsi, convegni, viaggi, pubblicazione di testi, interventi nei dibattiti d'opinione concernenti la cultura e la scuola. Preminente è il sostegno allo studio del greco, del latino e della classicità in generale nelle scuole.

Form und Inhalt
Registrazioni effettuate in occasione delle conferenze pubbliche organizzate dall’AICC presso diverse istituzioni della Svizzera italiana (biblioteche e licei) su temi inerenti la civiltà greca, quella romana e il loro patrimonio artistico, letterario, filosofico.

Neuzugänge
Regolarmente l'Associazione fornisce nuove registrazioni.

Zugangsbestimmungen
Le registrazioni sono a libero accesso, in quanto l’Associazione fa firmare ai diversi partecipanti una liberatoria sui diritti.

Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


Eidgenössisches Departement des Innern EDI - Schweizerische Nationalbibliothek NB


© Schweizerische Nationalphonothek. Alle Rechte der elektronischen Veröffentlichung sind der Schweizerischen Nationalphonothek, Lugano, vorbehalten. Die kommerzielle Verwendung der Informationen ist untersagt.
Elektronisch publizierte Informationen und Zitate unterliegen den gleichen Regeln wie gedruckte Texte. Es gilt das Schweizerische Urheberrechtsgesetz (URG). Für Copyright und Zitierregeln siehe: www.fonoteca.ch/copyright_de.htm

URL: