Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

Giornata mondiale del patrimonio audiovisivo 2020

"Ti ricordi?"

La Fonoteca nazionale svizzera partecipa alla Giornata mondiale del patrimonio audiovisivo, indetta dall'UNESCO per il 27 ottobre, con una scelta di documenti sonori estratti dai suoi archivi. I discorsi, le interviste, le canzoni e i reportage scelti rispondono allo slogan lanciato da Memoriav per l'edizione 2020 – Weisch no? Tu t'souviens ? Ti ricordi? – evocando avvenimenti storici, culturali o di costume legati alla Svizzera e in particolare al territorio della Svizzera italiana.

Clicca sulle immagini e ascolta i ricordi!

1938
Venti di guerra soffiano sulla Svizzera

Il Consigliere federale Giuseppe Motta verso il 1930 (Staatsarchiv Bern, Foto Carl Jost)

Il Consigliere federale Giuseppe Motta verso il 1930 (Staatsarchiv Bern, Foto Carl Jost)

All'indomani dell'Anschluss, l'annessione dell'Austria alla Germania nazista, la Svizzera prende posizione. In un memorabile discorso pronunciato il 21 marzo 1938, il consigliere federale Giuseppe Motta ribadisce la "piena neutralità" della Confederazione.


1946
Nascono le Settimane musicali di Ascona

Il manifesto della 75esima edizione delle Settimane musicali di Ascona

Il manifesto della 75esima edizione delle Settimane musicali di Ascona

Prestigiosa rassegna musicale della Svizzera italiana, le Settimane nascono nel 1946 per volontà di Leone Ressiga Vacchini e del compositore Wladimir Vogel. In un'intervista del 1954 Ressiga Vacchini traccia il bilancio dei primi 10 anni di vita della rassegna.



1949
Benedetti Michelangeli, il "nuovo Liszt"

Arturo Benedetti Michelangeli nel 1960 (foto Wikipedia, Mondadori publisher)

Arturo Benedetti Michelangeli nel 1960 (foto Wikipedia, Mondadori publisher)

Il grande pianista italiano fu "luganese d'adozione". Qui una sua rarissima intervista RAI del 1949 al rientro dalla sua prima tournée negli USA, dove Benedetti Michelangeli si mise in competizione con mostri sacri come Vladimir Horowitz e Arthur Rubinstein.


1950
Hugo Koblet vince il Giro d'Italia

Hugo Koblet al Tour de France nel 1951 (foto Archivio Nazionale, L'Aia)

Hugo Koblet al Tour de France nel 1951 (foto Archivio Nazionale, L'Aia)

Il ciclista zurighese vince il Giro d'Italia ed è il primo non italiano della storia a vincerlo. Per celebrare l'impresa Rico Hugel compone la "Marcia di Hugo Koblet". Qui la ascoltiamo cantata da Sante Bossi, con l'Orchestra Radiosa diretta da Fernando Paggi.



1957
San Gottardo, galleria stradale sì o no?

Nello Celio, allora consigliere di Stato (foto Keystone)

Nello Celio, allora consigliere di Stato (foto Keystone)

1957. Al convegno "Il San Gottardo, strada d'Europa" si dibatte sull'idea di un traforo stradale del San Gottardo: scettica la politica dell'epoca, incarnata dall'intervento dell'allora consigliere di Stato Nello Celio.


1958
SÌ alla galleria stradale del San Gottardo

Carico di veicoli a Göschenen, 1955 (foto Ilse Mayer-Guenther, Keystone)

Carico di veicoli a Göschenen, 1955 (foto Ilse Mayer-Guenther, Keystone)

1958. Le ragioni delle istituzioni e associazioni ticinesi e nazionali favorevoli alla costruzione di una galleria stradale del San Gottardo.



1960
Giuseppe Albertini: la voce dello sport

Il cronista sportivo Giuseppe Albertini negli studi della TSI

Il cronista sportivo Giuseppe Albertini negli studi della TSI

Era la voce dello sport radiofonico e televisivo della Svizzera italiana. Chi non ricorda le sue memorabili telecronache delle partite di calcio della nazionale rossocrociata? Ascoltiamolo nella radiocronaca di una sfida Svizzera-Italia (nazionali B) giocata allo stadio Cornaredo di Lugano nel gennaio 1960.


1969
Anche noi sulla luna

"Buzz"  Aldrin sulla luna il 21 luglio 1969 (foto NASA)

"Buzz" Aldrin sulla luna il 21 luglio 1969 (foto NASA)

I fratelli Judica Cordiglia in collegamento radio da Torre Bert (TO) rievocano ai microfoni RSI la missione Apollo 11 sulla luna di pochi giorni prima. Il documento include registrazioni radio originali captate dai due radioamatori sulle frequenze utilizzate dalla NASA fra Houston e l'equipaggio.



… e per finire, due belle canzoni…

1956
Lys Assia vince Eurosong a Lugano

Lys Assia con l'Orchestra e il Quintetto Radiosa alla prima edizione di Eurosong a Lugano nel 1956

Lys Assia con l'Orchestra e il Quintetto Radiosa alla prima edizione di Eurosong a Lugano nel 1956

La bellissima cantante svizzera Lys Assia trionfa alla prima edizione di Eurosong 1956 a Lugano. Riascoltiamola cantare la canzone vincitrice "Refrain" di Géo Voumard, accompagnata dall'Orchestra e dal Quintetto Radiosa, diretti da Fernando Paggi.


1972
"Ti ricorderai di me"

La cantante ticinese Anita Traversi (foto famiglia Traversi Martini, Associazione AARDT)

La cantante ticinese Anita Traversi (foto famiglia Traversi Martini, Associazione AARDT)

"Ti ricorderai di me" si lega al tema di questa pagina "Ti ricordi?". La canzone fu composta dal maestro Fernando Paggi e portata al successo nella versione francese da Yvette Giraud nel 1951. Ascoltiamola interpretata da Anita Traversi e l'Orchestra Radiosa nel 1972


Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


Dipartimento federale dell'interno DFI - Biblioteca nazionale svizzera BN


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: