Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

HearTomorrow

Laboratorio di elettroacustica

Qui trovi una raccolta di esempi sonori utili per effettuare dei test sui tuoi apparecchi audio. Sono in formato standard "WAV", con un breve testo descrittivo per ciascuno. Tutti gli esempi durano dieci secondi, se non indicato diversamente. La maggior parte di essi possono essere concatenati, se necessario, poiché tutti iniziano e terminano con la forma d'onda all'incrocio con lo zero. È necessaria una certa dimestichezza nel campo dell'elettroacustica.

Nota: se la tua scheda audio include opzioni di elaborazione digitale, come riverbero, chorus, "3D-wide ", o qualunque equalizzatore, assicurati di disabilitarli, in quanto ostacolerebbero il corretto funzionamento.

Rumore bianco

ha una distribuzione di frequenza pari a 1 (cioè tutti i componenti sono di uguale intensità). Come si vede dallo spettrogramma, ciò corrisponde a una risposta "piatta".

Rumore bianco

 

Rumore rosa

questo è un rumore "1/f", con una distribuzione di frequenza di 1/f, cioè con un'attenuazione di 3dB per ottava. È generalmente considerato il tipo di rumore più diffuso in natura.

Rumore rosa

 

Rumore marrone

il nome di questa variante deriva da "moto browniano", ed è il tipo di rumore associato a tale "moto disordinato". Ha una distribuzione di frequenza di 1/(f^2), vale a dire un'attenuazione di 6dB per ottava.

Brown Rauschen

 

Rumore blu

in un certo senso, questo è l'inverso del rumore "rosa", con un incremento di 3dB per ottava. L'intensità è proporzionale alla f(requenza).

Rumore blu

 

Rumore viola

questo è l'inverso del rumore "marrone", con un incremento di pre-enfasi di 6dB per ottava, o un'intensità caratteristica di f^2.

Rumore viola

 

Scansione lineare

inizia con secondo a 20Hz, seguito da un "impulso di sincronismo" veloce, che teoricamente potrebbe essere utile per la sincronizzazione di un oscilloscopio a memoria. Subito dopo, parte la scansione lineare da 20Hz a 20kHz, a un livello di -3dB (relativo a 0dB = 100% di modulazione). La durata totale della scansione è di dieci secondi.

Scansione lineare

 

Intervalli 1/3 ottava

questo esempio è utile per la misurazione della risposta in frequenza "manuale". Contiene campioni di due secondi di suoni fissi, da 20Hz a 20480Hz, spaziati logaritmicamente in incrementi di 1/3 di ottava, per un totale di 31 campioni. Le frequenze sono mostrate nello spettrogramma.

Intervalli in 1/3 ottava

 

Onde quadre a quattro diverse frequenze: 10Hz, 100Hz, 1kHz e 7.35kHz (il valore di 7.35kHz è stato scelto per evitare artefatti dovuti all'aliasing digitale).

Impulsi - sono utili per controllare la risposta ai transienti dell'amplificatore. Hanno tutti un tasso di ripetizione di 10 impulsi al secondo, sarebbe quindi utile impostare l'oscilloscopio per una frequenza di scansione orizzontale di 5Hz.

Impulsi Test 1

impulsi di onde sinusoidali a 100Hz, durata 0.04 secondi, intercalati con 0.06 secondi di silenzio.

Impulsi Test 2

impulsi di onde sinusoidali a 1000Hz, durata 0.02 secondi, intercalati con 0.08 secondi di silenzio.

Impulsi Test 3

impulsi di onde sinusoidali a 7350Hz, durata 0.01 secondi, intercalati con 0.09 secondi di silenzio. Questa frequenza "anomala" è stata scelta per assicurarsi che ogni rappresentazione digitale sia identica, eliminando gli effetti di aliasing che interverrebbero altrimenti.

Intermodulazione (SMPTE)

questo esempio contiene 10 secondi a 60Hz a -3dB, sovrapposto a 7000Hz a -12dB, in conformità con lo standard SMPTE/DIN per la misurazione della distorsione di intermodulazione (IMD) delle apparecchiature audio. Se non hai i mezzi per generare uno spettrogramma della risposta del tuo amplificatore, potrebbe comunque essere utile come test uditivo. Entrambi i suoni dovrebbero essere puri e puliti, senza gorgheggi né "spigolature", e senza ulteriori artefatti udibili. Prova a diversi livelli di volume, sentirai facilmente se il tuo sistema ha una IMD eccessiva, soprattutto ad alto volume. La nota grave diventerà progressivamente metallica, e il suono acuto inizierà a gorgheggiare con l'aumento della IMD.

 Intermoulazione (SMPTE)

Intermodulazione (7350Hz)

in sostanza si tratta della stessa idea, solo che il suono acuto è a 7350Hz (un sotto-multiplo esatto della frequenza di campionamento di 44100Hz), per prevenire la creazione di artefatti dell'aliasing che comprometterebbero le tue misurazioni.

Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


La Fonoteca nazionale svizzera fa parte della Biblioteca nazionale svizzera


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: