Tel. +41 58 465 73 44 | fnoffice@nb.admin.ch

Logo FN

IncontriJazz in Fonoteca

IncontriJazz (2004-2008)

Ai microfoni della RSI

Già negli anni dello studio radio al Campo Marzio il microfono della RSI si aprì per raccogliere esecuzioni talvolta in odore di jazz. Ecco coloro cui IncontriJazz ha dedicato un giusto omaggio.

Iller Pattacini, fisarmonica, sax alto, clarinetti, composizione, arrangiamento, Iller Pattacini: gli anni dell'Orchestra Radiosa, 1952-1962,
giovedì 16 settembre 2004.

Abbiamo accolto Iller Pattacini proprio nello stabile dove lavorò nell'Orchestra Radiosa e alla testa del Quintetto moderno e dello Swiss modern sound, rivelando uno spiccato interesse per il jazz. Con la signora Angela Martelli-Lombardi è stato rievocato anche il capitolo, quasi avventuroso, del quattordicenne virtuoso di fisarmonica che, pressoché rapito a Barco/Reggio Emilia dagli imprenditori Bruno Lombardi e Fausto Tenconi, entusiasmò nel 1947 la comunità airolese e quella degli operai italiani dei cantieri leventinesi.

Il Quintetto vocale Radiosa, Il laboratorio canoro di Mario Robbiani nella Radiosa degli anni Cinquanta,
giovedì 21 ottobre 2004.

L'incontro ha proposto le testimonianze di Ginette Poretti, Carmen Tumiati, Luciano Rezzonico e dei fratelli Athos e Silvano Beretta, che cantarono nel Quintetto vocale Radiosa, fondato da Mario Robbiani (1930-1993), agli inizi della sua attività a Radio Monte Ceneri. Dello strenuo lavoro di mesi con un gruppo di dilettanti luganesi rimane traccia nel nastro registrato nel 1952. Una nuova formazione nata con l'arrivo di Anita Traversi alla RSI colse il successo con la cantante Lys Assia al primo Gran premio Eurovisione della canzone a Lugano nel 1956. Oltre alle incisioni con la Radiosa, il Quintetto vanta, con la denominazione Gli Oscars, quelle milanesi per la casa discografica del compianto Walter Gürtler (1924-2004).

Attilio Donadio alla RSI - gli anni della Radiosa,
martedì 18 ottobre 2005.

Attilio Donadio (1925-1999) giunse all'Orchestra Radiosa nel 1962 succedendo a Iller Pattacini come clarinettista, sassofonista, compositore ed arrangiatore. Con Aldo Sandmeier sono intervenuti la figlia Francesca, nata a Lugano, e il musicista Angelo Parini, suo collega nella Radiosa e nel Confidential quartet.

Il previsto intervento di Bruno Schiozzi sulla presenza di Attilio Donadio sulla scena jazzistica milanese e italiana non ha avuto luogo poiché il critico e saggista era in viaggio negli Stati Uniti.
Era invece in sala Daniela Schenkel-Bernasconi, la prima docente di Francesca a Lugano Molino Nuovo

Anita Traversi (1937 - 1991), cantante ticinese,
martedì 15 novembre 2005, sala teatrale del nuovostudiofoce, Lugano.

Anita Traversi fu scoperta nel 1955 durante una "Sirenetta", lo spettacolo radiofonico per dilettanti, ed entrò subito giovanissima a Radio Monte Ceneri, dove fu dapprima una voce del Quintetto vocale Radiosa, fondato da Mario Robbiani, e poi cantante solista dell'Orchestra Radiosa. Ne hanno parlato Aldo Sandmeier, la sorella Elena, il musicista Angelo Parini, Carlo Piccardi, nelle vesti del musicologo attento osservatore dello sviluppo della musica leggera alla Radio della Svizzera italiana, e Peter Stähli, che a Radio Berna elabora un sito WEB sulle maggiori cantanti svizzere, tra cui la cantante ticinese.

Erano presenti Cristina e Sonia, le figlie di Anita Traversi.

Flavia Lovera-Robbiani, Bruno Schiozzi e altri relatori: L'autodidatta Mario Robbiani (1930-1993), artigiano della musica,
martedì 7 novembre 2006, sala teatrale, nuovostudiofoce, Lugano.

Mario Robbiani (1930-1993) popolare come ragazzo prodigio della fisarmonica, affrontò da autodidatta lo studio del pianoforte e dell'armonia. Entrato ventenne a Radio Monte Ceneri, fondò il Quintetto vocale Radiosa e cominciò la carriera di arrangiatore e compositore nell'Orchestra Radiosa. Nel 1967 subentrò a Fernando Paggi alla testa dell'orchestra, che diresse fino allo scioglimento, nel 1985.
Aldo Sandmeier ha messo in luce con la sorella, Flavia Lovera-Robbiani, e il critico e saggista di jazz Bruno Schiozzi quegli aspetti della sua intensa attività che ne fanno un versatile artigiano della musica nella Svizzera italiana, aspetti documentati anche grazie all'ascolto d'una decina di brani musicali.

Il violoncellista e didatta Mauro Poggio, assente, ha mandato un biglietto che è stato letto durante la serata. Al termine della presentazione sono intervenuti Carlo Piccardi, Giorgio Righetti, Emilio Poretti, Edy Bernasconi e Orfeo Bernasconi.

<< Jazz in Ticino

Il Jazz fra sguardo e ascolto >>

Logo Schweizerische Eidgenossenschaft, 
Conféderation Suisse, Confederazione Svizzera, Confederaziun svizra


La Fonoteca nazionale svizzera fa parte della Biblioteca nazionale svizzera


© Fonoteca nazionale svizzera.
Tutti i diritti d'autore di questa pubblicazione elettronica sono riservati alla Fonoteca nazionale svizzera, Lugano. È vietato l'uso commerciale.
I contenuti pubblicati su supporto elettronico sono soggetti alla stessa regolamentazione in vigore per i testi stampati (LDA).
Per informazioni sul copyright e le norme di citazione: www.fonoteca.ch/copyright_it.htm

URL: